Borussia Dortmund-Friburgo, le probabili formazioni

Il Borussia Dortmund per riscattarsi dopo il ko nel turno precedente. Il Friburgo per restare ancora imbattuto. Sono questi i temi principali del match che si giocherà al Signal Iduna Park di Dortmund, valido per la terza giornata della Bundesliga. Le due squadre hanno obiettivi leggermente diversi. I padroni di casa vogliono lottare per il titolo provando ad interrompere il dominio del Bayern Monaco. Gli ospiti, invece, sognano l’Europa. Scopriamo insieme come arrivano a questa sfida e le probabili formazioni di Borussia Dortmund-Friburgo.

friburso esulta dopo gol

Il Borussia Dortmund non può permettersi altri passi falsi. I padroni di casa vogliono interrompere il dominio del Bayern Monaco provando a soffiargli il titolo. Per farlo serve maggiore continuità. La squadra di Favre, infatti, viene dalla brutta sconfitta subita nel turno precedente contro l’Augsburg per 2-0. Sono 3, dunque, i punti raccolti nelle prime due giornate.

Obiettivo leggermente diverso per il Friburgo, che sogna l’Europa. Piazzamento europeo già sfiorato lo scorso anno con l’ottavo posto in classifica, ad una sola lunghezza dal settimo posto. Gli ospiti hanno avuto una buona partenza in campionato. La squadra di Streich, infatti, è ancora imbattuta dopo due giornate e nel turno precedente ha pareggiato in casa 1-1 contro il Wolfsburg.

Le scelte di Favre e Streich

haaland esulta dopo un gol

Il tecnico del Borussia Dortmund, Favre, scenderà in campo con il 3-4-3. Il tridente d’attacco sarà formato da Sancho, Haaland e Reyna. Gli esterni, con il compito di svolgere la doppia fase, saranno Meunier, arrivato a parametro zero dal Psg, e Passlack. In mezzo al campo, invece, dovrebbero esserci Bellingham e Witsel.

Il tecnico del Friburgo, Streich, sembra orientato ad affidarsi ad un classico 4-4-2. La coppia d’attacco sarà formata da Petersen, a segno con il Wolfsburg, e Holer. Gli esterni di centrocampo saranno Sallai e Grifo. In mezzo al campo, invece, dovrebbero esserci Santamaria e Hofler.

Probabili formazioni Borussia Dortmund-Friburgo

Ecco le probabili formazioni di Borussia Dortmund-Friburgo:

Borussia Dortmund (3-4-3): Burki; Akanji, Hummels, Can; Meunier, Bellingham, Witsel, Passlack; Reyna, Haaland, Sancho.

Friburgo (4-4-2): Muller; Schmid, Lienhart, Heintz, Gunter; Sallai, Santamaria, Hofler, Grifo; Petersen, Holer.

Diretta tv e streaming Borussia Dortmund-Friburgo

Il match tra Borussia Dortmund e Friburgo, con fischio d’inizio previsto alle ore 15:30, sarà visibile in diretta tv su Sky Sport Uno. Borussia Dortmund-Friburgo è visibile in diretta streaming  su William Hill.

Everton-West Ham, le probabili formazioni

Al Goodison Park di Liverpool si gioca il match valido per gli ottavi di finale di EFL Cup tra Everton e West Ham. Toffees che stanno facendo molto bene in campionato, essendo in testa a punteggio pieno, e sognano di arrivare fino in fondo anche in questa competizione. Hammers che vengono dal primo successo in Premier League. Scopriamo insieme come arrivano a questa sfida e le probabili formazioni di Everton-West Ham.

Le ultime su Everton-West Ham

il west ham punta alla salvezza tranquilla

L’Everton è la sorpresa di questa prima parte della stagione in Inghilterra. I Toffees sono in testa alla Premier League, a punteggio pieno, con 9 punti dopo le prime tre giornate. Nell’ultima partita di campionato la squadra di Carlo Ancelotti ha vinto 2-1 in casa del Crystal Palace. Nel turno precedente di EFL Cup i padroni di casa si sono imposti per 5-2 in casa del Fleetwood.

Il West Ham punta ad ottenere una salvezza tranquilla rispetto a quanto successo lo scorso anno, quando questa arrivò solo all’ultima giornata. Hammers che hanno raccolto 3 punti nelle prime tre partite. L’unico successo è arrivato nell’ultima partita, in casa contro il Wolverhampton per 4-0. Nel turno precedente di EFL Cup, la squadra di Moyes ha battuto l’Hull City in casa con un pesante 5-1.

Scelte di formazione

Le scelte di formazione di Ancelotti

Il tecnico dell’Everton, Carlo Ancelotti, potrebbe affidarsi ad un offensivo 4-2-3-1. Al centro dell’attacco ci sarà l’ex Juve, Kean, con Bernard libero di agire sulla linea dei trequartisti alle sue spalle. Ai suoi lati ci saranno Richarlison e Iwobi. A fare da schermo davanti alla difesa, invece, dovrebbero esserci Sigurdsson e Delph.

Il tecnico del West Ham, Moyes si affiderà al suo solito 4-2-3-1. Al centro dell’attacco ci sarà Haller. Alle sue spalle saranno liberi di agire Yarmolenko, Lanzini e l’ex Lazio, Felipe Anderson. A fare da schermo davanti alla difesa, invece, dovrebbero esserci Noble e Snodgrass.

Probabili formazioni Everton-West Ham

Ecco le probabili formazioni di Everton-West Ham:

Everton (4-2-3-1): Pickford; Kenny, Keane, Nkounkou, Digne; Sigurdsson, Delph; Iwobi, Bernard, Richarlison; Kean.

West Ham (4-2-3-1): Randolph; Ashby, Balbuena, Alese, Johnson; Snodgrass, Noble; Yarmolenko, Lanzini, Felipe Anderson; Haller.

Diretta tv e streaming Everton-West Ham

Il match tra Everton e West Ham, con fischio d’inizio previsto alle ore 20:45, non sarà visibile in diretta tv. Scopri se Everton-West Ham è visibile in diretta streaming su William Hill.

Brighton-Manchester United: le probabili formazioni

Gli ottavi di finale di EFL Cup vedranno andare in scena una sfida giocata anche nel weekend di Premier League. All’Amex Stadium di Brighton, infatti, si gioca il match tra Brighton e Manchester United. I Red Devils vogliono arrivare fino in fondo a questa competizione, oltre a puntare alla zona Champions in campionato. Nel weekend i Red Devils si sono imposti per 3-2 nella sfida contro il Brighton. Scopriamo insieme come arrivano a questa sfida e le probabili formazioni di Brighton-Manchester United.

News su Brighton-Manchester United

Il Brighton sogna il passaggio del turno e di arrivare fino in fondo in questa competizione. In campionato l’obiettivo è sempre lo stesso, cioè raggiungere una salvezza tranquilla. La squadra di Potter ha raccolto 3 punti nelle prime tre giornate di Premier. Nel turno precedente di EFL Cup, eliminato il Preston con il successo in trasferta per 2-0.

Il Manchester United punta ad arrivare fino in fondo a questa competizione. I Red Devils sono favoriti in questa sfida, anche perché hanno battuto il Brighton proprio nel weekend in campionato. Nel turno precedente di EFL Cup, la squadra di Solskjaer ha battuto il Luton in tasferta per 3-0.

Le ultime sulle due formazioni

Il tecnico del Brighton, Potter, scenderà in campo con il 4-2-3-1. Al centro dell’attacco ci sarà Maupay. Alle sue spalle agiranno Lallana, Gross e Jahanbakhsh. A fare da schermo davanti alla difesa, invece, dovrebbero esserci Bayliss e Gallagher.

Il tecnico del Manchester United, Solskjaer, dovrebbe scendere in campo con il suo solito 4-2-3-1, pur con molti cambi. Al centro dell’attacco ci sarà Ighalo, con Lingard, Van De Beek e Mata liberi di agire sulla linea dei trequartisti. A fare da schermo davanti alla difesa, invece, dovrebbero esserci Fred e Matic, in vantaggio nel ballottaggio con Van De Beek.

Probabili formazioni Brighton-Manchester United

Ecco le probabili formazioni di Brighton-Manchester United:

Brighton (4-2-3-1): Ryan; Rafferty, Bauer, Storey, Hughes; Bayliss, Gallagher; Lallana, Gross, Jahanbakhsh; Maupay.

Manchester Utd (4-2-3-1): De Gea; Wan-Bissaka, Lindelof, Maguire, Shaw; Fred, Matic; Lingard, Van De Beek, Mata; Ighalo.

Diretta tv e streaming Brighton-Manchester United

Il match tra Brighton e Manchester United, con fischio d’inizio previsto alle ore 20:45, non sarà visibile in diretta tv. Scopri se Brighton-Manchester United è visibile in diretta streaming su William Hill.

Lazio, si punta Andreas Pereira del Manchester United

Interesse della Lazio per il giovane Pereira dei red devils. L’ultima settimana di calciomercato sta per cominciare e a Inzaghi serve ancora un giocatore per completare il reparto di centrocampo.

foto di Andreas Pereira

L’ultimo interesse è per Andreas Pereira del Manchester United, calciatore che piace da tempo e su cui i biancocelesti stanno accelerando. 

foto di Andreas Pereira al Manchester United

Si spera di chiudere in settimana per il centrocampista belga-brasiliano dei Red Devils, che sarebbe in uscita dopo l’arrivo di Van de Beek. Come caratteristiche si tratta di un centrocampista di qualità e palleggio che potrebbe rappresentare un’alternativa a Luis Alberto nel fitto calendario di questa stagione. 

foto di Tare

Il Milan non abbandona la pista Fofana: il punto sulla difesa

Il Milan per la difesa non ha abbandonato la pista Fofana

E’ il classe 2000 del St. Etienne il vero grande obiettivo per il reparto, soprattutto se il club rossonero riuscisse a vendere Paquetà, come riportato da Manuele Baiocchini. 

In questo caso, infatti, il Milan potrebbe investire su questo colpo in prospettiva. wesley fofana GETTY

Su Wesley Fofana c’è sempre lo sguardo interessato della Premier League, soprattutto West Ham e Leicester, ma il Milan sta continuando a lavorare sottotraccia su questo giovane centrale con la speranza che il St. Etienne possa aprire alla cessione (servono però almeno 25 milioni di euro). 

Trapani, ancora niente allenamenti: a rischio la gara con la Casertana

Ancora tutto fermo: a Trapani non è cambiato nulla. Negli ultimi due giorni la squadra siciliana non si è allenata e a quarantotto ore dalla prima del campionato di serie C, il Trapani ha svolto un solo allenamento collettivo con l’applicazione del protocollo sanitario: seduta che ormai risale ad una settimana fa.

trapani giocatori gdm 1

Inoltre sembra che la società non abbia ancora trovato lo staff sanitario e ogni minuto che passa la situazione si aggrava. Senza medico sociale con doppio ciclo di tamponi, così come previsto dal protocollo anti-Covid, è azzardato pensare che domenica il Trapani possa scendere in campo.

Spadafora: “Ok dal CTS a riduzione dei tamponi”

“Ho appena comunicato al presidente Gravina che il Comitato tecnico scientifico, che ringrazio, ha valutato positivamente la nostra proposta sulla riduzione dei tamponi, andando anche oltre la richiesta della Figc”.Spadafora IMAGE.jpg

Con queste dichiarazioni, il Ministro dello Sport Spadafora ha annunciato che i tamponi che i giocatori dovranno effettuare obbligatoriamente avverranno soltanto nelle 48 ore precedenti la partita: “Da oggi infatti – ha proseguito – come già previsto per le competizioni internazionali, i giocatori dovranno obbligatoriamente sottoporsi al tampone solo nelle 48 ore precedenti le competizioni”.

Cagliari, ufficiale l’arrivo di Godin

“Sono contento di essere qui”, sono state le prime parole di Diego Godin all’arrivo a Cagliari. Il difensore uruguaiano ora è arrivata l’ufficialità del suo trasferimento in rossoblù. 

godin cagliari gdm 2.jpeg

“Il Cagliari Calcio è lieto di annunciare di aver acquisito dall’Inter il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Diego Godín – si legge nella nota del club – il forte difensore uruguaiano ha sottoscritto un accordo che lo lega ai colori rossoblù sino al 30 giugno 2023”.  

Coronavirus, i contagi in Italia: il bollettino di oggi

Il Ministero della Salute ha reso noti i dati odierni relativi al contagio da Coronavirus. Sono 1.912 i nuovi casi di oggi 25 settembre 2020, in aumento rispetto a ieri (erano 1.786). I tamponi effettuati nella giornata di oggi sono 107.269. I decessi registrati nelle ultime 24 ore sono 20, con il dato generale che sale a 35.801 vittime dall’inizio della pandemia.

Coronavirus mascherina IMAGE

Si contano 306.235 casi di positività al Covid-19 fino a oggi. I guariti-dimessi sono 222.716, diminuiscono i pazienti in terapia intensiva: 244 (-2), mentre i ricoverati con sintomi sono 2.981, (+4). Il totale di attualmente positivi nel nostro paese è di 47.718 persone. 

Lazio, Inzaghi: “Ripartiremo con gli stessi dell’anno scorso”

Riparte anche la stagione della Lazio. Dopo il rinvio della sfida contro l’Atalanta, i biancocelesti esordiranno nel nuovo campionato sul campo del Cagliari. Nel giorno della presentazione dei nuovi acquisti Reina ed Escalante anche Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa.

Inzaghi Lazio IMAGE.jpg

La sua squadra si affiderà ancora ai fedelissimi: “I ragazzi sono concentrati, abbiamo avuto qualche piccolo problema nel reparto arretrato e non siamo riusciti a inserire in tempo i nuovi, quindi partiremo con gli stessi dell’anno scorso. Sarà una stagione difficile, ma vogliamo iniziare al meglio il nostro cammino. L’anno scorso è stata una stagione indimenticabile a partire dalla vittoria in Supercoppa Italiana fino al ritorno in Champions. Sappiamo le problematiche avute durante il lockdown, eravamo ridotti all’osso”.