Koeman: “Vogliamo ritrovare prestigio. Messi? Spero resti, ci parlerò”

Ormai da diversi giorni era il primo nome nella lista della dirigenza blaugrana per il dopo-Setièn, stamattina è arrivata anche l’ufficialitàRonald Koeman è il nuovo allenatore del Barcellona.

E nella giornata di oggi, al Camp Nou si è svolta la conferenza stampa di presentazione del tecnico olandese che, prima da calciatore e poi da assistente, in passato aveva già legato il suo nome al Barça. Adesso, finalmente, avrà anche questa attesissima chance in panchina.

Koeman 3 IMAGE.jpg

“È un giorno molto felice, mi sento molto orgoglioso.” – le parole con cui ha esordito – “Il Barça è la mia casa e per me sarà un onore avere l’opportunità di allenare un club come questo. Sarà una sfida non facile, perchè il Barça chiede sempre il massimo com’è giusto che sia. Personalmente sono convinto che ci sia la qualità per poter fare il massimo e per conquistare titoli e risultati. Ho firmato e sono tecnico del Barcellona: da ora inizieremo a lavorare. L’ultima sconfitta è stata molto triste, un giorno del quale non vogliamo più parlare. L’immagine dell’8-2 non è quella che vogliamo. Dobbiamo lavorare per recuperare il prestigio, il Barcellona è la squadra più grande del mondo. Come ho già detto, per me questo è un sogno che si avvera.”

Dopo il quinquennio di Frank Rijkaard terminato nel 2009, sulla panchina blaugrana torna un allenatore olandese, la cui scuola calcistica ha fortemente influenzato la filosofia del club catalano: “Sono olandese e agli olandesi piace tener palla. Voglio tener palla, dominare il gioco e vincere partite. Ho anni d’esperienza, ho imparato tanto da giocatore. Ho girato tante squadre e conosco il calcio, quindi credo di essere pronto per allenare al massimo livello il Barcellona. Sicuramente fra il calcio olandese e questo club c’è una grande connessione“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *