Turris, Colantonio: “Valutiamo anche la rinuncia alla C”

Le parole del presidente del club solo problema stadio

Un sogno che potrebbe trasformarsi in incubo. Dopo aver concluso il girone G di Serie D al primo posto con 61 punti, la Turris è stata promossa in Serie C. Una decisione divenuta ufficiale con la cristallizzazione delle classifiche dei campionati dilettantistici non ripresi post lockdown. La promozione mancava a Torre del Greco da 19 anni. La data del 5 agosto è il termine ultimo per completare le pratiche d’iscrizione al campionato e il club del presidente Colantonio non ha risolto il problema stadio. Al Liguori proseguono a rilento i lavori di ammodernamento e dunque non è ancora a norma. Entro quella data dovrà essere indicato un impianto alternativo che finora la Turris non ha ancora trovato. Striscione Turris GDM

Il presidente Colantonio con una nota ufficiale ha voluto far sentire la sua voce: “Devo essere sincero con i tifosi: ad oggi, dobbiamo purtroppo cominciare anche a pensare ad una possibile rinuncia al campionato di C per salvare almeno il diritto della Turris a partecipare ancora alla serie D, chiaramente non più con il sottoscritto alla presidenza. Mi preme prospettare questo scenario con qualche giorno d’anticipo rispetto alle scadenze sempre più imminenti”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *