Standard Liegi, licenziati sei giocatori: c’è Vanheusden

Dopo il Sion, un altro club in Europa ha messo alla porta alcuni dei propri giocatori: si tratta dello Standard Liegi. Il club belga, infatti, ha deciso di licenziare per giusta causa sei giocatori. Il motivo? Hanno rifiutato la riduzione del proprio stipendio in seguito all’emergenza coronavirus.

Vanheusden.jpg

Tra i giocatori coinvolti c’è anche l’ex giocatore dell’Inter Zinho Vanheusden che rappresenta lo Standard nel sindacato dei giocatori. I soldi detratti dagli stipendi, però, non sono rimasti nelle casse del club, bensì serviranno per aiutare il Belgio nell’emergenza sanitaria. Un po’ come fatto da Vanheusden che ha donato 10.000 euro all’ospedale della regione di Hasselt, lì dove è nato.

In difesa della posizione dell’ex interista è intervenuto il suo agente, Stijn Francis: “Lo Standard Liegi ha fatto una proposta che molti giocatori hanno rifiutato, incluso Zinho – ammette – Hanno fatto una controproposta che non è stata accettata. Poi c’è stato un problema di comunicazione e spero ancora che troveremo una soluzione“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *