Chiesa: “Con Ribery molto d’accordo. Campionato sospeso? Torneremo piu’ forti di prima”

Due pareggi consecutivi prima dello stop al campionato, poi il Coronavirus ha fermato tutto. Da quel momento la Fiorentina, in attesa di novità sulla possibile ripresa della Serie A, si trova al 13esimo posto. E oggi a tal proposito è intervenuto Federico Chiesa, che da casa ha parlato in diretta ai microfoni di Sky Sport: “Siamo in una zona di classifica che non rispetta le nostre potenzialità, dobbiamo pensare prima alla salvezza e poi magari a qualcosa di più importante”.

Come giocatore ho ancora tanto da imparare. Devo migliorare anche grazie a gente come Ribery, con cui vado molto d’accordo” ha proseguito Chiesa, a cui è poi arrivato un messaggio di Paulo Sousa (“Ti seguo sempre. La tua voglia ti aiuterà a maturare tutto il potenziale che hai”): “Il mister mi ha fatto realizzare un sogno. Esordire giovanissimo nella prima giornata contro la Juve è stato fantastico. Posso solo ringraziarlo, ogni gol glielo dedico. Il più bello che ho fatto è quello a San Siro contro il Milan”.

LA FAMIGLIA E IL SOGNO VIOLA

Federico ha anche parlato dell’importanza dei suoi genitori: “Sono stati importantissimi per la mia crescita come uomo. Mi hanno sempre detto che oltre al calcio contava anche lo studio”. E quel sogno chiamato Fiorentina: “Ho sempre desiderato giocare con questa maglia. Fin dalle giovanili volevo esordire in A e giocare al Franchi davanti ai tifosi viola. Il club ha una grande storia e speriamo avrà anche un grande futuro. È bello lavorare tutti i giorni con campioni viola come Antognoni o Dainelli. Firenze è diventata casa mia, anche fuori dal calcio. Sono qui dalle elementari, e ora ci frequento anche l’università”.

Riguardo al suo ruolo, poi, Chiesa riceve tante domande: “Io esterno nel 3-5-2? Quest’anno ho giocato più da seconda punta, ma dove mi mette l’allenatore io gioco. Con Sousa giocavo come quinto, ma in difesa ero chiamato meno in causa perché facevamo molto possesso. Anche con Pioli ero impegnato su tutta la fascia. In generale comunque mi trovo meglio a destra, perché ho quasi sempre giocato lì”.

L’EUROPEO E LA QUARANTENA

Qualche battuta anche sull’Europeo rinviato al 2021: “Possiamo essere ancora più forti, ci sarà un anno in più di maturazione per i giovani. Poi Zaniolo potrà arrivarci nelle condizioni migliori dopo l’infortunio”. E gli allenamenti a casa? “Ogni giorno ci chiama lo staff e ci manda degli esercizi, la Fiorentina ci ha anche fornito a tutti una cyclette. L’importante adesso è stare a casa, dobbiamo salvare la vita di tutti” ha concluso Chiesa.

Chiesa Fiorentina IMAGE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *