La Bombonera di Daniele: la prima volta di De Rossi

Dopo l’esordio in Coppa, De Rossi ha giocato per la prima volta alla Bombonera.

La prima volta non si scorda mai, è proprio vero. Nella notte tra domenica e lunedì, Daniele De Rossi ha giocato per la prima volta nella Bombonera di Buenos Aires. La casa del Boca Juniors. Uno stadio magico, con una storia incredibile. De Rossi non solo ha giocato, ma ha anche illuminato gli occhi dei suoi nuovi tifosi. 

Argentina, Dybala tra i convocati per le sfide a Cile e Messico

Il buon precampionato non ha lasciato indifferente il commissario tecnico Lionel ScaloniPaulo Dybala compare, infatti, nella lista dei 23 argentini che sfideranno in amichevole Cile e Messico, rispettivamente il 6 e il 10 settembre prossimi.

Nonostante le voci di mercato, l’attaccante della Juventus in queste prime uscite è apparso concentrato e in buona forma. Insieme a lui, è folta la colonia dei calciatori normalmente impegnati nel nostro campionato: dall’interista Lautaro Martinez al laziale Joaquin Correa, passando per German Pezzella e Rodrigo De Paul, provenienti da Fiorentina Udinese.
Assente, come noto, Lionel Messi, squalificato dalla Conmebol per tre mesi dopo i comportamenti sopra le righe dell’ultima Copa America.


Lazio, è fatta per Pavlovic: le cifre

Strahinja Pavlovic sarà un nuovo giocatore della Lazio. Il difensore centrale classe 2001 del Partizan Belgrado è stato prelecato per 5,5 milioni di euro, ma rimarrà in prestito per una stagione al Partizan. Il difensore serbo in passato era stato cercato anche dalla Juventus, ma nei giorni scorsi c’è stato l’affondo decisivo della Lazio, come riportato da diverse fonti. L’operazione adesso è chiusa: Pavlovic sarà della Lazio. 

“No veggu l’ora di turrà da te”. Torres, lo spot per la campagna abbonamenti

La Torres lancia con un video promozionale e uno slogan in sassarese la campagna abbonamenti per la stagione 2019/2020

La Torres riparte dalla Serie D. Come ogni anno il club sardo lancia un video per promuovere la campagna abbonamenti, che partirà martedì 20 agosto. “No veggu l’ora di turrà da te”, questa lo slogan sassarese scelta dalla società per il lancio degli abbonamenti. Un chiaro riferimento all’amore dei tifosi per la Torres e la città di Sassari. 

Juve, Khedira: “Buon rapporto con Sarri. Voglio il triplete”

Sami Khedira parla della nuova Juve in un’intervista a Kicker

Sami Khedira sarà una pedina fondamentale del centrocampo della nuova Juve targata Maurizio Sarri. In un’intervista a Kicker, il giocatore tedesco ha confermato: “Con Sarri ho un buon rapporto. Ero sicuro di convincerlo con le mie qualità. Lo seguo da quando allenava il Napoli. Gioca un calcio diverso, fatto di pressing, intensità, passione e intelligenza. Sono tutti aspetti che fanno per me”. Un feeling già sbocciato con l’allenatore. Nonostante l’abbondanza, infatti, Khedira resterà in bianconero: “So che siamo tanti, so che la Juve ha bisogno di cedere. Ma io non ho avuto trattative con altre squadre“. 

Trentadue anni e ancora voglia di fare bene, Khedira mette a tecere le critiche e fissa il suo obiettivo: “Dicono che sia in discussione, sono discorsi che sento da dieci anni. Poi però ho sempre giocato. Con la Juve è stato chiaro fin da subito che non sarei partito e che non avrei voluto lasciare il club. Mi dispiace che sia stato detto che sarei rimasto per i soldi. Nella mia vita non ho mai giocato per soldi, ma per i titoli. Voglio la Champions qui, perché amo società e tifosi“.

Sui nuovi arrivi e il capitolo campionato, il centrocampista bianconero ha aggiunto: “Abbiamo qualità e quantità estreme. Quando in allenamento facciamo le partitelle 11 contro 11 potrebbero essere sfide europee. Champions? Ci sono 5 o 6 squadre come noi, a decidere non è solo la qualità ma anche l’armonia, la mentalità, la forza dello spogliatoio. Non dobbiamo nasconderci. Non si compra Ronaldo o de Ligt per uscire nei quarti o o semifinale. La società ha l’obiettivo di vincere la coppa, anche se sarebbe fatale pensare solo a quel trofeo”. Riguardo la lotta in campionato: “Sarà più avvincente rispetto allo scorso anno. L’Inter ha preso un allenatore bravo come Conte, mentre il Napoli va sempre considerato. Dobbiamo iniziare il campionato concentrati per prendere da quello la forza per la Champions. Voglio tutto, anche la Coppa Italia”.

Cristiano Ronaldo Buffon saranno i leader di questa Juve: “CR7 è un esempio per tutti gli sportivi, come LeBron James nel basket o Tom Brady nel football americano.O come Buffon. I giovani cercano di imitarlo quando vedono Gigi a 41 anni allenarsi in sala pesi per 45 minuti”. Sulle sue condizioni, Khedira ha aggiunto: “L’ultima è stata una stagione sfortunata, con molti infortuni. Dal ginocchio al cuore, sono entrato in una spirale negativa. Allora ho messo tutto in dubbio e mi sono fatto delle domande. La risposta è sempre stata sì. Ho ancora stimoli e condizioni. Se giochi in una Juve che parte sempre con l’obiettivo di vincere la Champions, allora devi sempre migliorarti. E io voglio essere sempre fra gli 11 titolari. Adesso il ginocchio va bene, mi sento completamente in forma, ho fiducia nel mio fisico”. Khedira è pronto per la nuova stagione. 

Brescia, l’attesa dei tifosi per Balotelli: le immagini

Mario Balotelli sta per essere presentato alla stampa come un nuovo calciatore del Brescia. L’attaccante ha deciso di tornare nella città in cui è cresciuto per rilanciarsi e conquistare la salvezza e la maglia della Nazionale per i prossimi Europei. Tanti, i tifosi accorsi per accoglierlo prima della conferenza stampa. Il giocatore è entrato in albergo dal retro, con le persone che si sono subito riversate nella hall dell’hotel per ottenere un saluto, che dovrebbe avvenire al termine della presentazione.

Shanghai Shenhua, El Shaarawy ancora protagonista: doppietta in coppa

Stephan El Shaarawy ancora protagonista con la maglia dello Shanghai Shenhua: doppietta in semifinale di Chinese FA Cup e finale conquistata.

Il Faraone conquista la Cina. Dopo il gol e l’assist alla prima da titolare in campionato, Stephan El Shaarawy continua a essere decisivo con la maglia dello Shanghai Shenhua. L’ex giallorosso è stato autore di una doppietta nella sfida di Chinese FA Cup contro il Dalian Yifang di Hamsik. Vittoria in semifinale per 3-2 e finale conquistata: in gol anche il centrocampista slovacco. L’altra semifinale sarà fra lo Shanghai Spg e lo Shandong Luneng di Graziano Pellè. 

Puskas Award, i dieci gol più belli dell’anno: c’è Quagliarella

Come ogni anno, la FIFA ha scelto i dieci gol che si contenderano il Puskas Award, riconoscimento conferito alla rete più spettacolare votata dai tifosi e da una giuria. Tra le dieci prodezze selezionate, c’è anche lo splendido gol di tacco di Fabio Quagliarella, realizzato in Sampdoria-Napoli, unico italiano e calciatore di Serie A in gara. Tra i pretendenti ci sono anche Ibrahimovic e Messi, oltre a Cunha, Quintero, Townsend e Zsori; tra le donne, presenti Rodriguez, Simpson e Ntchout.

I tifosi potranno votare fino al prossimo 1° settembre. I tre gol con più preferenze saranno poi sottoposti ad una giuria di leggende della FIFA, che sceglieranno quello che otterrà il premio

Brescia, Balotelli: “Voglio far crescere la squadra. Punto l’Europeo”

La conferenza stampa di presentazione di Mario Balotelli al Brescia

Prime parole da nuovo giocatore del Brescia per Mario Balotelli. L’attaccante italiano è tornato in Italia, nella sua città, dopo tre anni in Ligue 1. Si è presentato così in conferenza stampa: “Io e il presidente ci eravamo incontrato in Inghilterra tempo fa. E’ nata questa scelta tramite il mio agente Mino Raiola, ci siamo incontrati e abbiamo palrato. Non è stato poi così difficile”. 

Balotelli presentazione GDM

Sugli obiettivi, Balotelli ha aggiunto: “Non ho paura, sto bene. Il mio obiettivo è di far crescere questa squadra il più possibile. Devo supportare i compagni e i compagni dovranno supportarmi”. Fare bene a Brescia per puntare la Nazionale : “Andare all’Europeo è un mio obiettivo. Mi sono sentito con il ct Mancini il giorno del mio compleanno, mi ha fatto gli auguri”. 

Balotelli ha poi spiegato i motivi della sua scelta: “Dal momento che c’era l’offerta del Brescia non ho pensato ad altro. Posso dare molto più a questa squadra che alle altre. E’ la mia città”. Sulle critiche e i passati episodi di razzismo in A: “Sono abituato alle critiche, non puoi piacere a tutti. Mi auguro con tutto il cuore che non si ripetino episodi di razzismo”. 

L’Adidas ha anticipato il numero che indosserà Coutinho al Bayern Monaco

L’Adidas ha per sbaglio rivelato quello che sarà il numero di Philippe Coutinho al Bayern Monaco. L’attaccante brasiliano, che arriva dal Barcellona in prestito con diritto di riscatto, vestirà la maglia numero dieci, quella che è stata per gli ultimi quasi dieci anni di Arjen Robben. L’account Instagram della casa tedesca lo ha pubblicato sul proprio profilo, salvo poi cancellarlo in un secondo momento. Oggi per Coutinho è la giornata delle visite mediche prima di mettere la firma sul contratto.