Premier League 2019/2020: tre novità nel campionato inglese

Nuova stagione, nuove regole. Nello specifico, saranno tre i cambiamenti maggiori che verranno introdotti nella Premier League 2019/2020. 

Già ne sono stati annunciati alcuni relativi alle segnalazioni dei falli di mano, alle sostituzioni e alle sanzioni che potranno subire gli allenatori (più simili a quelle riservate ai giocatori). Ma altri 3 cambieranno sicuramente il modo di vivere il campionato inglese, sia allo stadio che a casa, sia in campo che sugli spalti. 

Cambio dell’orario di inizio dell’anticipo del sabato

Già dagli scorsi anni era stato introdotto l’orario pomeridiano delle 14.05, la prossima stagione un anticipo del sabato di Premier avrà inizio alle 19.45. Non il peggiore orario possibile (nè il più strano) e in Inghilterra confermano che i pub hanno accolto bene questa modifica.

Il VAR

Anche la Premier League avrà il VAR dalla prossima stagione, come deciso nel novembre 2018. Una novità solo per il campionato inglese perché questa tecnologia ha già fatto il suo esordio in FA Cup e Carabao Cup. Anche qui il VAR sarà chiamato in causa in questi casi: per convalidare un gol, per le espulsioni, per assegnare o meno un calcio di rigore e in caso di errore d’identità. 

Arbitri non solo inglesi

Per la prima volta in Inghilterra, le gare potranno essere dirette da arbitri stranieri. Per esempio, uno di questi sarà Jarred Gillet (australiano) che inizialmente sarà parte del Select Group 2, ovvero tra gli arbitri della Championship in attesa di ‘promozione’ in Premier.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *