Milan, rissa in panchina tra Kessié e Biglia: “Chiediamo scusa”

Scintille durante il derby Milan-Inter. Il fatto avviene in panchina: lite tra Kessié e Biglia, ripresi dalle telecamere. Sostituito al 70′, l’ivoriano si è recato verso gli altri compagni ma si è subito mostrato particolarmente nervoso nei confronti del centrocampista che inizialmente non ha reagito, salvo poi girarsi ma essere fermato da Laxalt. Kessié ha però continuato a inveire verso Biglia, mentre veniva placcato dai compagni subito alzati per sedare la piccola rissa sul nascere.

Ecco cosa è successo. Come riferisce Peppe Di Stefano, inviato a bordo campo per Sky Sport, al momento della sostituzione Kessié non usciva dal centrocampo probabilmente perché arrabbiato con Gattuso per il cambio. Biglia allora gli chiede di essere educato per rispetto di Cutrone e della squadra e di qui il nervosismo del compagno.

Inter, Spalletti: “Complimenti alla squadra. Lautaro? E’ l’attaccante che volevamo”

L’allenatore dell’Inter Luciano Spalletti ha parlato nel post-partita del derby

L’Inter supera 3-2 il Milan nel derby. L’allenatore nerazzurro Luciano Spalletti dopo la gara ha parlato ai microfoni di Sky Sport“Quando fai una brutta prestazione ed esci dall’Europa League, se non si fa chiarezza su quello che è successo si rischia di portarsi dietro scorie della partita precedente. C’è da ripristinare ruoli e comportamenti, riportati dentro un atteggiamento di squadra. Devono finire pensieri, analisi e diagnosi su quello che è successo in Europa. La squadra ha tracciato un solco rispetto alla partita precedente con l’Eintracht”.

Su Vecino“Ha gamba e facilità di inserimento, è stato protagonista. Lui fa 14km a partita. E’ rientrato spesso per fare densità a centrocampo”.

Grande prestazione per l’Inter: “Serve dire bravo per il rigore calciato a Lautaro. Anche a Politano e Perisic. Tutti sono stati bravi e hanno superato le difficoltà. Complimenti a quelli che sono dentro nello spogliatoio”.

Spalletti fa i complimenti anche al Milan: “La squadra rossonera ha giocato un bel calcio e aveva i pronostici a favore. Scendere in campo e giocare la palla non era facile. Il Milan ha fatto una grande partita. Gattuso deve essere contento della prestazione. Le due squadre hanno onorato la bellezza del calcio e del derby”.

Qualche disattenzione dell’Inter sui gol segnati dagli avversari: “I ragazzi hanno mantenuto la lucidità. Sul secondo gol, da calcio d’angolo, loro battono velocemente e noi ritardiamo la marcatura. Potevamo far meglio, non siamo stati sempre pronti”.