Pro Vercelli-Comi, un pallonetto… per la ‘pace’

Dopo una settimana difficile, l’attaccante della Pro Vercelli Gianmario Comi torna in campo e fa gol

Un pallonetto per ristabilire la pace. Ha risposto così Gianmario Comi, in rete nella sfida vinta 4-0 dalla Pro Vercelli contro l’Arzachena (Serie C).Dopo una settimana difficile, iniziata con le critiche dell’allenatore Vito Grieco, è arrivata la replica sul campo del giocatore. Terzo centro stagionale per l’attaccante ex Torino, che dallo scorso gennaio sta trovando poco spazio. Colpa, secondo l’allenatore della Pro Vercelli, dello scarso impegno durante gli allenamenti e del basso rendimento in partita.

Parole dure di Grieco all’indirizzo di Comi.Il giocatore si era difeso oaffermando di non accettare attacchi che esulino dal mondo calcistico. Nonostante le divergenze e il rapporto non sereno fra i due, l’allenatore ha concesso uno spezzone di gara all’attaccante. Entrato al 75’ contro l’Arzachena, Comi nonostante i pochi minuti a disposizione ha trovato la via della rete quattro mesi dopo l’ultima volta. Questa volta, spazio al campo. Per un pallonetto che, forse, ristabilisce la pace fra allenatore e giocatore.

Gol di Ansaldi o autogol di Pulgar? La decisione della Lega

Partita ad altissimo ritmo quella che si gioca a Torino. La squadra di Mazzarri affronta il Bologna di Mihajlovic e si registrano già diversi episodi nei primi minuti di gara. Il più importante è al 6’: calcio d’angolo per il Torino, batti e ribatti in area quindi tiro da fuori di Ansaldi e palla in rete con deviazione di Pulgar.

A chi attribuire il gol? Inizialmente, lo speaker dello stadio Stefano Venneri invoca a più riprese il nome dell’esterno del Torino. Ma la Lega Calcio attribuisce l’autorete al cileno, considerando l’intercetto troppo decisivo. Prima della rete del vantaggio granata, era stato il Bologna a passare in vantaggio con Palacio prima che il direttore di gara annullasse per giusto fuorigioco.