​Scozia, invasione e rissa sfiorata: tifoso arrestato

Un tifoso dell’Hibernian ha fatto invasione durante la sfida con il Rangers provando ad aggredire il capitano della squadra avversaria.

Attimi di follia in Scottish Premiership durante la sfida fra Hibernian e Rangers allo stadio ‘Estearn Road’. Un tifoso della squadra di casa ha fatto invasione di campo, calciando il pallone mentre Jamess Tavernier, capitano dei Rangers, era intanto a effettuare una rimessa laterale. Contatto fra i due e qualche spintone, poi l’intervento della polizia che ha trascinato via il violento supporter. 

Al termine della gara un portavoce della polizia scozzese ha confermato l’arresto dell’invasore: “Possiamo confermare che un uomo di 21 anni è stato arrestato in relazione all’incidente di Easter Road, ma sono in corso indagini”.

Anche l’amministratore delegato dell’Hibernian, Leeann Dempster, ha commentato l’accaduto nel post-partita ai microfoni di ‘Sky Sport’: “Il tifoso, o meglio, chiamiamolo con il suo vero nome, l’idiota, è in custodia, esattamente nel posto dove dovrebbe essere. Questa persona sicuramente non assisterà mai più a una partita a Easter Road e penso sia giusto e appropriato”. Una punizione esemplare per il violento invasore che ha aggredito sul terreno di gioco Tavernier.

Mourinho al Real Madrid, Calderon: “Tutto fatto, accordo da 17 milioni”

Mourinho torna al Real Madrid? Secondo Ramon Calderon sì. Ne è anzi certo. L’ex presidente madridista, costretto nel 2009 alle dimissioni in seguito ad alcune irregolarità, continua a essere sempre molto informato sui fatti dei blancos. E in un’intervista a Bein Sports ha voluto dare una notizia che ha il sapore di annuncio: “Mourinho sarà il nuovo allenatore del Real Madrid“. Nessuna ufficialità ancora, ma l’ex numero 1 si sbilancia: “Al 90% sarà a Madrid la prossima settimana, forse già lunedì. La decisione di esonerare Solari è già stata presa. José dovrebbe guadagnare 17milioni di euro a stagione“.

Accordi e dettagli sviscerati, ma anche qualche retroscena. “Il Real ha anche contattato Zinedine Zidane, ma la sua risposta è stata negativa“. Così, è tornato di moda il nome dello Special One. Che potrebbe tornare a Madrid dopo l’esperienza dal 2010 al 2013.