Torino, infortunio per Zaza: la situazione

Simone si è fatto male durante la rifinitura, non è un infortunio grave ma da non sottovalutare”. Le parole di Mazzarri sull’esclusione di Zaza in Coppa Italia. Subito gli accertamenti

Non ci sono motivazioni di calciomercato dietro alla tribuna di Simone Zaza nella partita di Coppa Italia tra Torino e Fiorentina. Ma un infortunio. L’attaccante era stato regolarmente convocato, ma durante l’allenamento di rifinitura ha subito una fastidiosa botta alla caviglia. Tempestivo è stato l’intervento dei medici, che avevano consigliato la massima prudenza: soltanto nella mattinata di domenica si sarebbe stabilito se il giocatore avrebbe potuto far parte della partita o meno.

E la decisione è stata negativa. “Simone sta male, non c’è molto altro da dire” ha commentato amaro Walter Mazzarri al termine della partita persa contro la Fiorentina. Il rammarico è per un cambio perso in attacco quando, forse, ce ne sarebbe stato molto bisogno. “Questa mattina gli avevo chiesto come stesse, ma il dolore non era rientrato”. Di qui la tribuna e un infortunio che dovrà essere valutato giorno dopo giorno.

Se sarà tra i disponibili già contro la Roma? Non lo so” ha continuato Mazzarri. “Non si tratta di un infortunio grave, ma nemmeno da sottovalutare”. Lunedì, alla ripresa degli allenamenti, Zaza verrà sottoposto a degli accertamenti strumentali ma come prima diagnosi non sembrano essere coinvolti i legamenti. È possibile che l’attaccante per la prima parte della settimana salti l’allenamento con il gruppo per dedicarsi a delle terapie conservative, per poi provare a forzare nella giornata di mercoledì o giovedì. La sua presenza per la ripresa del campionato (anche in ottica del fantacalcio) è comunque in dubbio.