JUVE-BOLOGNA 3-1: IL LAVORO DI IRRATI NON CONVINCE

Altri 3 punti conquistati per la Vecchia Signora. Contro il Bologna di Donadoni , dopo essere andati in svantaggio a causa del rigore concesso agli avversari e messo a segno da Simone Verdi , i bianconeri sono riusciti a ribaltare la situazione nel secondo tempo, prima grazie all’autogol sfortunato di De Maio al 51° minuto , poi col raddoppio di Khedira seguito dalla terza rete del numero 10 juventino. Polemiche per il cartellino giallo dato a Rigoni che , interrompendo una chiara azione da rete non potendo intervenire minimamente sulla palla, avrebbe meritato il rosso. A giudicare il lavoro di Irrati ci pensa poi anche la considerazione del gol del centrocampista tedesco come regolare , in un contesto in cui uno degli uomini di Donadoni è stato urtato con un contatto non completamente “vigente” alle comuni regole del calcio.
Scudetto più vicino , il Napoli dovrà rispondere.

4 pensieri su “JUVE-BOLOGNA 3-1: IL LAVORO DI IRRATI NON CONVINCE

  1. I am glad for commenting to let you know of the remarkable encounter my child experienced browsing the blog. She noticed a lot of details, including how it is like to have an ideal teaching nature to let many more with no trouble learn a variety of problematic matters. You actually exceeded her expectations. Thank you for presenting the productive, dependable, informative and even easy tips about this topic to Ethel.

  2. I was curious if you ever considered changing the page layout of your website? Its very well written; I love what youve got to say. But maybe you could a little more in the way of content so people could connect with it better. Youve got an awful lot of text for only having one or 2 pictures. Maybe you could space it out better?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *