Inter, Lautaro: “Conte fa un lavoro totale. Migliorati a livello fisico e mentale”

In gol in entrambi i big match contro Barcellona e Juventus, Lautaro Martinez è sicuramente una delle note più positive di questo inizio di stagione per l’Inter. Sei su sei in campionato per i nerazzurri, prima della doppia battuta d’arresto proprio contro i blaugrana in Champions e i bianconeri in Serie A.

La crescita dell’Inter, però, non si ferma e Lautaro, in un’intervista a ESPN, ha individuato nel nuovo allenatore i motivi di questo ottimo avvio: “Conte è un grande allenatore, esige sempre molto da tutti e questo è fondamentale perchè alza il livello di prestazione dell’intera squadra. Quello che fa lui è un lavoro totale, riesce a incidere sia a livello fisico che a livello mentale ed è sempre molto chiaro nel farci capire quello che vuole”.

Sampdoria, Ranieri è il nuovo allenatore: ora è ufficiale

Claudio Ranieri è ufficialmente il nuovo allenatore della Sampdoria. Il club blucerchiato lo ha ufficializzato tramite un comunicato apparso sul proprio sito internet: “Il presidente Massimo Ferrero e l’U.C. Sampdoria danno il benvenuto a Claudio Ranieri, che si è legato alla società in qualità di allenatore responsabile della prima squadra fino al 30 giugno 2021.Il presidente augura al tecnico, al suo staff e alla squadra un buon lavoro basato sull’impegno e sulla passione”.

Ranieri-Samp, c’è ancora distanza. Oggi un nuovo incontro

Sono passati 4 giorni dall’annuncio ufficiale dell’esonero di Eusebio Di Francesco, ma la panchina della Sampdoria non ha ancora un nuovo padrone. La cena prevista per ieri sera tra i dirigenti della Samp e Claudio Ranieri, non ha portato ancora ad un’intesa definitiva.

Se nel pomeriggio di ieri è stato trovato l’accordo tra le parti dal punto di vista tecnico, manca ancora quello sul piano economico vista la distanza tra la proposta dei blucerchiati e la richiesta dell’allenatore romano. La trattativa, comunque, continua e le parti si incontreranno nuovamente in giornata con l’intento di chiudere l’accordo che potrebbe portare Claudio Ranieri sulla panchina della Sampdoria.

Fantacalcio inglese, il migliore è l’ex Liverpool Nick Tanner

C’è chi lascia il mondo del calcio giocato e diventa allenatore. E poi c’è chi a fine carriera diventa un Fanta-allenatore. Addirittura il migliore tra quasi 7 milioni di appassionati. 

Niente ansia da panchina, resta tutto nell’ambito del virtuale e soprattutto del gioco; chiedere a Nick Tanner.


Qualcuno lo ricorda, anagrafe permettendo, nei Bristol Rovers a metà degli anni ’80 e poi nel Liverpool a cavallo dei due decenni e fino al ’94. 


Nella sua fanta-squadra, Tanner si affida in attacco a Pukki e Abraham e nel centrocampo a 5 schiera l’artiglieria pesante: Sterling, Manè, Mount, Salah e Cantwell. In difesa Kelly, Dunk e Lundstram davanti a Ryan, portiere del Brighton. 

Panchina Sampdoria, da Gattuso a De Biasi: il punto

Sono ore caldissime per il futuro della panchina della Sampdoria. Dopo l’addio di Eusebio Di Francesco il club blucerchiato sta lavorando al nome del successore. Dopo l’incontro con Rino Gattuso, avvenuto nella casa dell’allenatore di Gallarate nella giornata di ieri, Ferrero aspetta una risposta dall’ex rossonero.

Nel frattempo è viva anche l’ipotesi Gianni De Biasi, che ieri ha incontrato il direttore sportivo Osti a Milano e ha dato la sua disponibilità. L’ex CT dell’Albania condividerebbe una parte dello staff esistente, con Bellucci che andrebbe a fare il vice, mentre Palombo sarebbe comunque nello staff tecnico.

Iachini rimane un candidato, mentre oggi ci potrebbe essere un altro tentativo per Claudio Ranieri, che non chiude a prescindere ma vorrebbe prima ascoltare la proposta di Ferrero. 

Primo gol con il Real per il figlio di Reyes, la dedica è per il papà.

Il piccolo José Antonio Reyes Lopez ha dedicato il primo gol con il Real Madrid al papà scomparso

Sono passati quattro mesi dalla tragica scomparsa di Reyes, avvenuta ad inizio giugno in seguito ad un terribile incidente stradale. Da quel momento la vita del figlio di 11 anni José è cambiata radicalmente, condizionata dalla pesantissima assenza del papà, rimasto sempre nel proprio cuore e nella propria mente.

o dimostra la tenera dedica arrivata dopo il primo gol con la maglia delle giovanili del Real Madrid, giunto alla prima giornata di campionato. Una cavalcata verso la porta conclusa con un destro preciso, subito dopo aver saltato il portiere. Braccia al cielo e un pensiero per il papà, che sicuramente avrà sorriso guardando il proprio figlio segnare e divertirsi.

Milan, Spalletti tratta la buonuscita con l’Inter: parti ancora distanti

Luciano Spalletti ancora a Milano, per dare indicazioni ai suoi dal rettangolo verde di San Siro. Prima all‘Inter, nelle scorse due stagioni, in futuro – magari – al Milan targato Boban e Maldini. L’allenatore toscano, infatti, è il candidato numero per la guida della formazione rossonera in vista dell’esonero di Marco Giampaolo: i due anni di contratto che legano ancora Spalletti all’Inter rappresentano però un ostacolo da superare al più presto.

Fino a questo momento, infatti, la richiesta avanzata da Spalletti al club nerazzurro è quella di una buonuscita pari ad un anno di contratto (circa cinque milioni, dunque), mentre l’Inter è attualmente disposta al versamento di una somma di gran lunga minore. Le parti continuano a trattare, il Milan resta in attesa di conoscere gli sviluppi di tale situazione. 

Cremonese, Rastelli in bilico: ore di riflessione

Dopo la sconfitta interna contro il Cittadella di oggi, la Cremonese sta valutando la posizione di Massimo Rastelli, l’allenatore dei grigiorossi. Ore di riflessione, per la dirigenza, che potrebbe decidere di cambiare la guida tecnica. Ci sono stati già dei contatti con Iachini, che al momento però preferisce attendere gli sviluppi sulla panchina della Sampdoria dove è uno dei profili considerati per il post Di Francesco.

Roma, la probabile formazione contro il Cagliari

Diversi cambi, alcuni obbligati, per Paulo Fonseca in vista della sfida contro il Cagliari. Non cambierà il modulo, la Roma: confermato il 4-2-3-1 con Pau Lopez in porta. Non ci sarà Florenzi per una sindrome influenzale, Spinazzola prenderà il suo posto sulla fascia destra. Torna titolare Kolarov, che comporrà la linea di difesa con Mancini e Smallling. Cristante e Diawara saranno i due mediani, con Veretout che avanza sulla linea di trequartista. Ai suoi fianchi ci saranno Zaniolo e Kluivert, mentre a guidare l’attacco ci sarà Dzeko. Solo panchina per Pastore, dopo i 70 minuti in Europa League contro il Wolfsberger.

Roma, Zappacosta: “Pronto per tornare più forte di prima”

È già iniziato il recupero di Davide Zappacosta. Il terzino della Roma dopo aver riportato la rottura del legamento crociato del ginocchio destro, è stato operato presso la clinica di Villa Stuart. Un infortunio subito oggi durante il primo l’allenamento dei giallorossi rientrati dalla trasferta austriaca di Europa League. Zappacosta che aveva appena recuperato dall’infortunio al polpaccio subito prima di giocare il derby ad inizio settembre.